AREA INFORMATIVA - GLOSSARIO CONDOMINIALE

DECRETO INGIUNTIVO

L'amministratore, se i solleciti di pagamento rivolti ai condomini in mora con i pagamenti non sortiscono effetto, può chiedere al giudice l'emanazione di un decreto ingiuntivo, sulla base dello stato di ripartizione delle spese approvato dall'assemblea.

A queste condizioni può ottenere la provvisoria esecuzione del provvedimento; l'esecutività non è possibile se la richiesta viene avanzata sulla base dei prospetti mensili non contestati delle spese condominiali. Il debitore può opporsi al decreto entro 40 giorni dalla notifica, ma se il provvedimento è provvisoriamente esecutivo deve pagare subito se vuole evitare il pignoramento dei beni.

Il condomino non potrebbe invece opporsi al decreto eccependo l'annullabilità della delibera posta a fondamento dello stesso: avrebbe infatti dovuto impugnare direttamente la delibera nel termine di 30 giorni previsto dall'art. 1137 del Cod. civ..


Richiedi Informazioni

Contattaci per informazioni