AREA INFORMATIVA - GLOSSARIO CONDOMINIALE

FOGNATURA

Allaccio
Il condomino non può allacciare un water alla fognatura condominiale, servendosi del pozzetto d'ispezione situato nel proprio garage, se ciò comporta la soppressione della funzione specifica del pozzetto, che è quella di consentire le periodiche ispezioni dell'impianto.

Allaccio all'impianto comunale
Se i lavori di allaccio al sistema fognario comunale interessano solo alcune unità immobiliari, la spesa deve essere ripartita fra i rispettivi proprietari, in proporzione ai millesimi, salvo diverso accordo al quale abbiano aderito tutti i condomini. La stessa regola vale per le spese di spurgo. In particolare, se gli appartamenti sono dotati di fosse biologiche separate, ma collegate a un collettore condominiale che immette i liquami nella fognatura pubblica. l'impianto deve essere considerato comune; è pertanto legittimo il criterio di eseguire lo spurgo contestuale dei pozzetti, ripartendo la spesa su base millesimale. Nulla vieta che i condomini si accordino per provvedere singolarmente all'operazione, anche se questa soluzione è sconsigliabile perché potrebbe creare inconvenienti all'impianto, per non parlare del fastidio arrecato dalla frequente presenza, nell'area condominiale, del mezzo adibito a questa attività.

Costruzione
La spesa occorrente alla costruzione di un nuovo impianto fognario deve essere suddivisa in base ai millesimi di proprietà, come previsto dal primo comma dell'articolo 1123 del Cod. civ., a condizione che i relativi condotti costituiscano un impianto unico, non suscettibile di frazionamento.

Danni
Se la fognatura causa danni a un condomino, ne risponde il condominio se derivano da infiltrazioni provenienti dal tratto di fognatura che arriva fio no al punto d'innesto alla rete pubblica. Se, invece, i danni derivano dalla parte esterna dell'impianto, ne risponde il Comune, per esempio perché dovuti a cattiva manutenzione. Se poi il danno proviene dalla fognatura posta al servizio di una sola scala o di parte di essa, la spesa grava sui condomini che traggono utilità dall'impianto che ha provocato il danno, in proporzione ai rispettivi millesimi. Se, infine, si dimostra che l'occlusione della fognatura, e quindi il danno, sono riconducibili a fatto e colpa di un condomino, dei danni risponde soltanto questi.

Riparazione
Alle spese di riparazione della fognatura devono contribuire i soli condomini serviti dall'impianto, a meno che un regolamento contrattuale non chiami a concorrervi anche quelli le cui unità immobiliari non sono allacciate.

Ripartizione spese
Le spese richieste dall'impianto fognario condominiale vanno ripartite fra i condomini in base ai millesimi di proprietà, salvo diverso accordo. Il condomino, però, la cui unità immobiliare, pur compresa nella tabella millesimale generale dell'edificio, non sia dotata di servizi collegati all'impianto fognario, non è tenuto a contribuire alla spesa (salvo che un regolamento contrattuale non disponga altrimenti). La tabella. infatti, si riferisce alle spese generali e a quelle riguardanti le parti di edificio comuni a tutti i condomini.


Richiedi Informazioni

Contattaci per informazioni